a cura di Marco Grande Arbitro

a cura di Marco Grande Arbitro

Burn Deck formato Modern

Passano gli anni e cambia il metagame ma l’archetipo Burn rimane sempre una garanzia!

Burn Deck formato Modern

Quando si pensa agli archetipi Burn si pensa principalmente ad una cosa: la velocità! I giocatori armati di mazzi Burn devono fare solo due azioni: lanciare magie rapide che infliggono danni diretti, detti nel gergo “spari”, e attaccare con piccole creature aggressive. Nel corso degli anni abbiamo visto molte liste, quella che voglio proporvi è il Burn Deck dell’utente SickWorld (lista che si è aggiudicata il primo posto del MTGO Modern League del 18 agosto 2020). La lista è la seguente:

main

4 Prospettiva Ispiratrice
4 Canyon Riarso
3 Montagna
2 Fonderia Sacra
2 Mesa Arida
2 Pantano Insanguinato
2 Colline Boscose
1 Isolotto Fiammeggiante
4 Lanciarapida del Monastero
4 Apparizione del Gran Baccanale
4 Guida Goblin
4 Getto di Lava
4 Saetta Squarciante
4 Stroncare la Critica
4 Fulmine
4 Fiamma Ustionante
4 Talismano Boros
3 Spirale Fulminante
1 Spaccacranio

side

4 Calcafuoco Kor
3 Spaccacranio
3 Sentiero dell’Esilio
3 Riposa in Pace
2 Sbriciolare

Si nota subito che questa non è una classica lista mono-rosso, ma è appunto “plashata” con il colore bianco. Il comparto terre è decisamente la parte più costosa del mazzo, ma le scelte fatte sono decisamente ben curate. Sono presenti: le Fast Lands, le Shock Lands, le Fetch Lands e perfino le Horizon lands. Personalmente avrei preferito inserire quattro copie di “Mesa Aride”, piuttosto che altre Fetch Lands, ma comunque sono lo stesso funzionali. Con questo elenco di terre non avrete mai problemi di mana!
Le creature sono le migliori per dell’archetipo. “Guida Goblin” è da giocare per infliggere danni nei primi turni, nonostante il possibile malus, è una creatura davvero aggressiva. La “Lanciarapida del Monastero” è perfetta per infliggere i danni finali, specialmente quando abbiamo tanto mana da poter lanciare una raffica di spari. “Apparizione del Gran Baccanale” è la versione creatura dell’incantesimo “Colonna di Fuoco”, nonostante possa sembrare un malus, impedisce agli avversari di giocare liberamente.
Il cuore del deck sono indubbiamente gli spari, in questa lista ne abbiamo ben 28! Il capostipite è il classico “Fulmine”: lo sparo per eccellenza, la magia che ha diviso il mondo di Magic in “creature che resistono a Fulmine oppure no”! Con un solo mana vengono inflitti ben tre danni, di conseguenza gli spari considerati migliori sono tutti i suoi cloni. Per la precisione, vediamo altri spari del genere come: “Getto di Lava”, “Saetta Squarciante” e il recente “Stroncare la Critica”. Gli spari restanti costano due mana, ma sono decisamente più versatili. “Fiamma Ustionante” è un buon sparo per rimuovere creature e comunque continuare ad infliggere danni. La “Spirale Fulminante” è un cult Boros che ci permette di guadagnare i punti vita persi. “Talismano Boros” è uno dei monili più potenti di sempre: oltre ad infliggere consistenti danni, può proteggere o potenziare una creatura (magari la “Lanciarapida del Monastero”). Infine, una copia di “Spaccacranio” ci protegge da eventuali magie Life.
La sideboard è particolarmente incentrata sul colore bianco. “Calcafuoco Kor” è da giocare nei mirror match contro gli altri Burn, “Riposa in Pace” è da giocare contro i Dredge e “Sentiero dell’Esilio” torna utile per bloccare molte creature dei vari Midrange. Le ultime magie sono di colore rosso, abbiamo: “Sbriciolare” che è da giocare contro i vari Artifact Deck, infine abbiamo le altre copie di “Spaccacranio” contro i Life.
Questa lista è davvero interessante, nella sua semplicità raggiunge risultato sorprendenti. Del resto, il Burn è un archetipo perfetto su più fronti. Visto che si tratta di un mazzo abbastanza economico, i giocatori alle prime armi possono montarlo facilmente. Invece, i giocatori più esperti possono migliorarlo inserendo terre che torneranno sempre utili anche in altri deck.

Ci piace definire il Burn come un investimento per il mondo di Magic: è un deck sempre-verde, versatile in più formati, che non smetterà mai di esser giocato. Prendetelo in considerazione, se non l’avete già fatto!

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on telegram
Telegram
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email
a cura di Marco Grande Arbitro

a cura di Marco Grande Arbitro

ultimi articoli


Warning: Illegal string offset 'terms' in /web/htdocs/www.ongame-network.it/home/wp-content/plugins/reorder-post-within-categories/public/class-reorder-post-within-categories-public.php on line 130

Warning: Illegal string offset 'terms' in /web/htdocs/www.ongame-network.it/home/wp-content/plugins/reorder-post-within-categories/public/class-reorder-post-within-categories-public.php on line 130

Warning: Illegal string offset 'terms' in /web/htdocs/www.ongame-network.it/home/wp-content/plugins/reorder-post-within-categories/public/class-reorder-post-within-categories-public.php on line 130

le altre rubriche