a cura di Jacopo Filisetti

a cura di Jacopo Filisetti

Dualsense: nuovi colori e importante aggiornamento su retrocompatibilità

PlayStation 5: scarseggiano le console ma arrivano due nuovi colori per il DualSense e un aggiornamento “aptico”

Dualsense: nuovi colori e importante aggiornamento su retrocompatibilità

Comprare una PlayStation 5 è ancora un’impresa tutt’altro che semplice a causa dell’ormai cronica carenza di scorte e la situazione sembra destinata a protrarsi ancora per mesi.
Chi però è riuscito a portare a casa la console next gen – si ricorda che Sony ha comunque spedito un totale di 7,8 milioni di pezzi – e non sopporta già più il bianco candido del controller allora sarà felice di sapere che l’Azienda nipponica ha annunciato l’arrivo di due nuovi colori: DualSense sarà disponibile anche in Midnight Black e Cosmic Red:“Midnight Black e Cosmic Red.

Midnight Black è caratterizzato da due tonalità di nero leggermente diverse con dettagli in grigio chiaro che rappresentano lo spazio quando lo osserviamo di notte, mentre Cosmic Red è dotato di uno straordinario design nero e rosso ispirato alle vivaci e uniche sfumature di rosso tipiche del cosmo”
I nuovi controller saranno disponibili a partire da giugno con una tempistica differenziata in base ai singoli mercati, in Italia saranno disponibili a partire dal 18 giugno

A cambiare è solo il colore, mentre restano invariati i tratti peculiari del controller dedicato alla console Sony di nuova generazione, primi tra tutti i nuovi grilletti adattativi e il rinnovato sistema di feedback aptico.
Ad aprile è stata introdotta una modifica sul firmware per il controller che prevedeva un migliore feedback con i titoli giocati in retrocompatibilità.
Nello specifico, la vibrazione del DualSense è stata rivisitata e sistemata per offrire delle sensazioni aptice decisamente più vicine a quelle del Dualshock 4 quando si giocava le stesse opere su PlayStation 4.

Dualsense: nuovi colori e importante aggiornamento su retrocompatibilità

Questa modifica è stata apportata dopo il feedback di molti utenti, che segnalavano come la funzione di vibrazione era leggermente sotto tono rispetto alla generazione passata quando si giocava a titoli come God of War, Horizon: Zero Dawn, Days Gone o altri.
Il co-director di The Last of Us Parte 2 ha aggiunto che questa novità è particolarmente notabile ora che è stata rilasciata la patch 1.08, che aggiunge il completo supporto per PS5 del titolo.
Adesso l’ultimo capitolo della serie di The Last of Us Parte 2 arriva a ben 60 fotogrammi al secondo su PS5.
Kurt Margenau ha spiegato su Twitter che “dato che molti di voi stanno ritornando su The Last of Us Parte 2 su PlayStation 5, potreste notare come il feedback aptico si senta meglio.
Ciò è dovuto a un aggiornamento del firmware del controller DualSense dello scorso aprile”
DualSense alla mano, il feedback aptico adesso riesce a dare sensazioni molto più riconducibili a quelle della vecchia vibrazione del DualShock 4, offrendo quindi un’esperienza molto più vicina a quella su PS4.
D’altro canto, possiamo finalmente giocare a uno dei titoli più amati della scorsa generazione a 60 fps.

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on telegram
Telegram
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email
a cura di Jacopo Filisetti

a cura di Jacopo Filisetti

ultimi articoli

Dualsense: nuovi colori e importante aggiornamento su retrocompatibilità

Dualsense: nuovi colori e importante aggiornamento su retrocompatibilità

PlayStation 5: scarseggiano le console ma arrivano due nuovi colori per il DualSense e un aggiornamento “aptico” Comprare una PlayStation …

nuova instax mini Link , stampa da Nintendo Switch

nuova instax mini Link , stampa da Nintendo Switch

Fujifilm e Nintendo lanciano la nuova instax mini Link Ash White (Red&Blue) e dell’ applicazione gratuita per la stampa da …

Razer presenta le nuove Kraken V3 X

Razer presenta le nuove Kraken V3 X

Il nuovo prodotto Razer arriva finalmente sul mercato Razer, una delle aziende sicuramente più famose se si parla di hardware …

le altre rubriche