a cura di Marco Inchingoli

a cura di Marco Inchingoli

Herc’s Adventures

annoconsolegeneresviluppopublisher
1997PlayStation, Sega SaturnactionBig Ape ProductionsLucasArt

Un’irriverente avventura tra i miti dell’antica grecia comandati da Zeus

Herc’s Adventures In questo nuovo appuntamento con il retrogaming andiamo a riscoprire una chicca del genere action adventure uscita su PlayStation e Sega Saturn nel 1997: Herc’s Adventures.
Il titolo ideato da LucasArts propone una reinterpretazione in chiave ironica dei miti greci e mette i giocatori nei panni di tre antichi eroi: Herc (Ercole), Atlanta (Atalanta) e Jason (Giasone).
I tre argonauti verranno incaricati da Zeus in persona di sconfiggere Ade, il dio dei morti, e salvare dalle sue grinfie la dea della natura Persefone.
Attraverso una visuale isometrica alla Zombies Ate my Neighbors, uno o due giocatori possono imbarcarsi in un’avventura ricca di nemici e personaggi strampalati all’interno di un mondo rappresentato da un colorato stile artistico a mo di cartone animato.
Sin da subito i giocatori si sentiranno liberi di girovagare nelle varie aree di gioco, la strada da intraprendere infatti è a nostra indiscrezione con una mappa da consultare con le tappe principali. L’avventura permetterà di rivivere le gesta eroiche dei miti greci affrontando nemici come ciclopi, scheletri, driadi o boss come la possente Idra, Medusa o il Minotauro accedendo ad oggetti epici come il Vello d’Oro o le pozioni della maga Circe che ci permetteranno di sbloccare punti specifici nella mappa.
Caratterizzato da una difficoltà decisamente punitiva il titolo premia i giocatori che prediligono la tattica alla forza bruta; i tre personaggi vantano infatti di abilità distinte nel combattimento e il più delle volte andranno usati alcuni oggetti che risulteranno indispensabili per la vittoria. Per certi versi il sistema di combattimento può ricordare quello di Diablo seppur con le sue ovvie differenze. Herc’s Adventures propone anche un’interessante meccanica di resurrezione dove i giocatori vengono proiettati in un dungeon negli inferi pieno zeppo di scheletri.
Completando il dungeon sarà possibile resuscitare e tornare in battaglia, ma si potrà fare una sola volta.
Il lavoro di LucasArts poi gode di un umorismo unico che comprende alcuni twist che ovviamente non possiamo svelarvi per non rovinarvi la sorpresa, ma già solo per questo merita di essere giocato. Se volete ingannare il tempo in questi giorni di quarantena Ercole e compagni vi faranno passare qualche ora spensierata di puro divertimento.

Herc’s Adventures
Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on telegram
Telegram
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email