a cura di Jacopo Filisetti

a cura di Jacopo Filisetti

i phone 14 : l’immancabile appuntamento di settembre

Per la prima volta in tanti anni, Apple sta pensando di concentrarsi su iPhone di dimensioni maggiori per i suoi dispositivi di punta; in seguito alle vendite piuttosto deludenti di iPhone 13 mini, Cupertino introdurrà un iPhone 14 da 6,1 pollici, un iPhone 14 Pro da 6,1 pollici, un iPhone 14 Max da 6,7 pollici e un iPhone 14 Pro Max da 6,7 pollici. Insomma, niente iPhone 14 mini che verrà sostituito da un iPhone da 6,7 pollici.
iPhone 14 assomiglierà parecchio al predecessore, col medesimo design a taglio piatto. Il leaker Jon Prosser ha affermato che Apple introdurrà uno chassis più spesso con fotocamera posteriore a filo e pulsanti del volume rotondi, ma a quanto pare si è trattato di un abbaglio. I rendering più affidabili, infatti, racconta tutta un’altra storia, e la somiglianza con iPhone 13 è evidente.

Niente notch

È dal 2017 che gli iPhone con Face ID hanno avuto un notch nella parte anteriore del display che ospita tutti i moduli necessari per la scansione biometrica del volto, ma questo stato di cose cambierà con il lancio dei nuovi modelli. iPhone 14 Pro infatti dirà addio al notch in favore di un design “a pillola.” In pratica, includerà un intaglio circolare per la fotocamera abbinato a un ritaglio a forma di pillola per ospitare i componenti del Face ID. Questa funzione sarà purtroppo limitata ai modelli Pro e i modelli di iPhone 14 più convenienti continueranno a presentare una tacca standard.

i phone 14 : l’immancabile appuntamento di settembre

 

La conferma giunge da un recente tweet in cui viene mostrata una fotografia pubblicata su Sina Weibo e relativa ai nuovi smartphone Apple. È l’immagine che vedete in cima al post, in cui si vedono distintamente i pannelli frontali dei nuovi iPhone. E la delusione è inevitabile:
Il notch continua a restare su iPhone 14 e 14 Max.
I bordi del display saranno più spessi su iPhone 14 e 14 Max.
Cambiano le proporzioni: iPhone 14 Pro e iPhone 14 Pro Max avranno un aspect ratio che passa d 19.5:9 a 20:9. Sono più lunghi.

 


Scocca in Titanio

iPhone 14 Pro potrebbe introdurre un telaio in titanio invece che di acciaio inossidabile, e le griglie per altoparlanti e microfoni potrebbero essere riprogettate di conseguenza. Apple ha usato il titanio per l’Apple Watch, ma sarebbe la prima volta che questo materiale viene implementato anche su iPhone. Il titanio è più resistente ai graffi rispetto a acciaio e alluminio, e regge meglio alla corrosione.
Pare infine che Apple voglia anche utilizzare un nuovo sistema di dissipazione termica a camera di vapore che manterrà l’iPhone più fresco per ridurre al minimo l’impatto di chip più veloci e connettività 5G.
Display ProMotion
Inizialmente, sembrava di capire che tutti i modelli di iPhone 14 avrebbero offerto un display ProMotion con frequenze di aggiornamento fino a 120 Hz, ma non è questo il caso. Tra pandemia, lockdown e tutto il resto, non ci sono semplicemente le condizioni industriali.
Dunque Apple limiterà la tecnologia ProMotion ad iPhone 14 Pro e Pro max; una mossa che l’analista del display Ross Young attribuisce alla mancanza di disponibilità dei display necessari sul mercato.
Colori
iPhone 14 sarà disponibile in una nuova tonalità di viola cangiante con una speciale finitura che cambia colore in base alle condizioni di illuminazione. Per il resto, soliti colori di iPhone 13.

 


Fotocamera

Il modulo fotocamera di iPhone 14 sarà davvero gigane. Per infilare il sensore da 48 Megapixel nella componentistica, Apple avrà bisogno del 21% di spazio in più. E non è la prima volta che i rumors tirano fuori questa storia, il che significa che molto probabilmente è vera.
Lo aveva già detto Ming Chi-Kuo, uno degli analisti più affidabili. A suo dire, gli schemi tecnici di iPhone 14 Pro sono autentici e la fotocamera non sarà a filo con la scocca, come speravamo inizialmente.
In un tweet, ha spiegato infatti che “la ragione principale della protrusione più ampia e più pronunciata della fotocamera posteriore di iPhone 14 Pro/Pro Max è l’aggiornamento della fotocamera a 48 Megapixel (contro i 12 MP di iPhone 13 Pro/Pro Max).

 

i phone 14 : l’immancabile appuntamento di settembre

 

 

La lunghezza diagonale del [sensore] CIS da 48MP aumenterà del 25-35% e l’altezza della lente 7P da 48MP aumenterà del 5-10%.”
E la stessa indiscrezione giunge ora anche da Weibo, il social cinese. Pare che il sensore sarà prodotto da Sony, come quello di iPhone 13 Pro, ma che avrà dimensioni di 36.73mm in (continua) (segue) larghezza e 38.21mm in altezza contro gli attuali 35.01mm x 36.24mm; lo spessore passerà dagli attuali 3.60mm su iPhone 13 Pro a 4.17mm su ‌iPhone 14 Pro‌. Tuttavia, erediterà il medesimo sistema Dual Pixel Auto Focus (Apple lo chiama “Focus Pixels) e la medesima registrazione video 16:9 HDR fino a 60 fps.
Secondo un noto analista, nel 2022 il sistema di fotocamere di iPhone farà un salto rivoluzionario.

 

Su iPhone 14 Pro e Pro Max arriveranno infatti moduli ottici da ben 48 Megapixel:
“In termini di grandezza dei pixel, iPhone 12, iPhone 13 e il nuovo iPhone del 2022 sono rispettivamente 1.7um, 2um e 1.25um. Riteniamo che il nuovo iPhone della seconda metà del 2022 possa supportare un output diretto di 48MP e un output 12MP contemporaneamente (“Modalità output di fusione a 4 celle”). Con gli scatti a 12MP, la grandezza del pixel CIS dell’iPhone 2022 cresce a circa 2.5um, che è significativamente più ampio di iPhone 12 e iPhone 13, e più ampio degli attuali telefono Android, e prossimo ai livelli di una DSC. Crediamo che la qualità della fotocamera del nuovo iPhone 2022 eleverà la fotografia mobile ad un nuovo livello.”

 


Niente SIM Fisica ?

È da tempo che Apple ci prova (nonostante la refrattarietà dei gestori), e forse il momento è propizio. Nei mesi scorsi, Cupertino ha avvisato i principali carrier statunitensi che la prossima generazione di iPhone sarà esclusivamente dotata di eSIM.
L’accordo della transizione prevede che la totalità degli iPhone 14 -almeno quelli venduti negli USA- sarà completamente senza SIM fisica, mentre solo la metà degli iPhone 13 avrà eSIM nel 2022.

 

Questo significa che, se la novità riguardasse anche il Vecchio Continente, ci ritroveremmo a dover scegliere gestore e piano telefonico direttamente dalle impostazioni di iPhone, e potremmo passare da un gestore all’altro in un istante.
Una rivoluzione dematerializzata che piace a tutti tranne che ai gestori mobili; anche se qualcosa comunque si muove. In Italia, per esempio, solo TIM e Vodafone già offrono il supporto alle eSIM, e pure in modo piuttosto macchinoso.

 


2TB di Archiviazione

Dopo il taglio da 1TB di iPhone 13, iPhone 14 dovrebbe introdurre ben 2TB di spazio.
Il problema, come spieghiamo in un approfondimento, sono le prestazioni della fotocamera. Con l’arrivo dei video ProRes su iPhone 13 Pro e Pro Max, i video 4K 60FPS occupano molto più spazio rispetto alla compressione standard; dunque, Apple è stata costretta a integrare più memoria per video-maker e fotografi.

 

i phone 14 : l’immancabile appuntamento di settembre

 

 

E il medesimo fenomeno dovrebbe ripetersi anche con iPhone 14, per via della fotocamera 8K.
Chip A16 (Solo Pro)
La buona notizia è che iPhone 14 introdurrà il nuovo Chip A16; la cattiva è che la novità riguarderà solo iPhone 14 Pro e iPhone 14 Pro Max. Secondo l’analista Apple Ming-Chi Kuo, i modelli standard di iPhone 14 continueranno a utilizzare lo stesso A15 Bionic che si trova nei modelli di iPhone 13, segnando una significativa differenziazione tra gli iPhone Pro e quelli non Pro nel 2022.

 


Funzionalità Avanzate

Rilevamento Incidenti Stradali
Apple sta lavorando a una funzione di rilevamento degli incidenti stradali per iPhone e Apple Watch, che dovrebbe essere disponibile nei prossimi mesi e comunque entro la fine del 2022.

Utilizzerà sensori come l’accelerometro per rilevare incidenti stradali e chiamare aiuto in modo automatico.

 


Connettività Satellitare

Il modem Qualcomm Snapdragon X65 dei nuovi iPhone supportano funzionalità di connettività satellitare e che potrebbero essere abilitate da Apple per inviare messaggi in situazioni di emergenza e segnalare gravi emergenze in aree in cui non esiste una copertura cellulare.
In particolare, la feature servirebbe per le chiamate ai servizi di emergenza in caso di pericolo (persone armate, comportamenti sospetti); oltreché per la Messaggistica Satellitare (per inviare coordinate GPS e altri dati importanti quando non c’è copertura cellulare tradizionale) e per la Reportistica degli Incidenti (durante una caduta improvvisa, o in un incidente stradale.Prima dell’arrivo di iPhone 13, molti rumors vaticinavano l’arrivo della connettività LEO sugli smartphone Apple. LEO è un acronimo che sta per “low Earth orbit” cioè orbita terrestre bassa. Si riferisce ad una costellazione di satelliti che orbitano attorno alla terra ad altitudine compresa tra 300 e 1.000 km.
La brutta notizia è che non ci sarà nessuna connettività satellitare sui modello entry level; sarà un’esclusiva dei modelli Pro e Pro Max.

 

i phone 14 : l’immancabile appuntamento di settembre

 


WiFi 6E

WiFi 6E sfrutta la banda a 6 GHz oltre alle bande a 2,4 GHz e 5 GHz per aumentare la larghezza di banda e ridurre le interferenze, offrendo allo stesso tempo l’aumento delle prestazioni e la bassa latenza forniti dalle specifiche WiFi 6. Sarà presente su tutti i modelli di iPhone 14.

 


iPhone 14: prezzi

il colosso di Cupertino intende alzare i prezzi del 15% per il nuovo iPhone 14, che sarà in vendita da metà settembre, rispetto a quelli fissati per gli iPhone 13 dell’anno scorso. Questo vuol dire, in pratica, che rispetto all’iPhone 13 Pro Max, che costa 1.289 euro nella versione base da 128 Gb di memoria acquistare un iPhone 14 Pro Max “base” costerà circa 1.485 euro.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Telegram
WhatsApp
Email
a cura di Jacopo Filisetti

a cura di Jacopo Filisetti

ultimi articoli

vivo X80 Pro il cameraphone Zeiss

vivo X80 Pro il cameraphone Zeiss

vivo X80 è un smartphone Android di buon livello, fortemente votato all’imaging, in grado di soddisfare anche l’utente più esigente …

huawei mate Xs 2

huawei mate Xs 2

il pieghevole arriverà anche in Italia contrariamente a quanto annunciato Se c’è una categoria di prodotti in cui Huawei crede …

Xiaomi 12 un top di gamma interessante

Xiaomi 12 un top di gamma interessante

il formato compatto, il design accattivante e la ricarica rapida lo rendono un degno competitor per i migliori smartphone Quest’anno …

le altre rubriche